Birra di Barassi MAINA' Birra Artigianale del Levante Ligure - Stile Porter - 75 cl

5401056
€8.00

Sapore di malto, arricchito da un particolare richiamo al caramello, alla nocciola e al mou.....

Quantity

Piccola realtà brassicola operativa a Cavi di Lavagna, Birra di Barassi prende nome dal paese di origine – Barassi appunto, siamo sempre in provincia di Genova – del suo fondatore e birraio Giacomo Campodonico. Una lunga gavetta da Homebrewer alle spalle e un progetto imprenditoriale in gestazione già da diversi anni, è nel 2018, che pur con non poche (solite) difficoltà di tipo burocratico-amministrativo, in collaborazione con Sebastiano De Pilla, il sogno diventa finalmente realtà.

Trasversale la linea stilistica proposta, con birre che cercano nell’immediatezza e nella semplicità di beva il loro tratto distintivo. Senza peraltro disdegnare divagazioni rispetto agli archetipi più classici, come nel caso della “Mainâ” (marinaio in dialetto genovese), una Porter aromatizzata con radici di liquirizia, della “Specialità Natalizia” con utilizzo di Corbezzoli auto raccolti e pronta tradizionalmente per l’Immacolata, o ancora della “Birra Abbazia di Borzone” realizzata in collaborazione con l’omonimo complesso abbaziale di Borzonasca utilizzando il miele di castagno prodotto in loco.

Mainâ (Marinaio in lingua genovese) è una Porter aromatizzata con reganisso ossia radici di Liquirizia e piace anche a chi é “intimidito” dalle birre scure.

Note organolettiche
 
Le tonalità della Porter Mainâ è di marrone scuro. Osservandla alla luce, è possibile intravedere riflessi color rubino.
La schiuma è persistente e compatta e possiede la classica colorazione "tonaca di frate". 
 
L’aroma che richiama il malto, sono sentori riconducibili al cioccolato. Inoltre caratteri di malto non tostato, che supportano sentori di caramello, pane, nocciola e toffee. Le note di luppolo sono moderati, ma si avvertono piacevoli sfumature di liquirizia.
 
Il gusto rispecchia l’aroma. In esso si percepisce un sapore di malto, arricchito da un particolare richiamo al caramello, alla nocciola e al mou. Inoltre, sentori sapori che ricordano il caffè, la liquirizia, il biscotto e il tostato. 
 
Il sapore del luppolo inglese non viene particolarmente esaltato. L’amaro invece va a bilanciare il sapore da leggermente maltato a leggermente amaro.
 
Il corpo è medio, racchiudendo una carbonatazione medio alta.
 
Abbinamenti gastronomici
 
Si può considerare una birra da abbinamento quasi universale, si adatta infatti a Formaggi erborinati, Roastbeef, Carne alla brace, Hamburger, Ostriche e dolci al Cioccolato.
 
Il bicchiere raccomandato è la Pinta
 
Temperatura di servizio: 10 - 12°C
 
Nota
 La birra Porter è nata nel 18° secolo, quando un pub di Londra cominciò a produrre questa tipologia di birra, dopo aver dovuto “combattere” con la “Three Threads”: una birra composta da ⅓ di leggera ed economica beer, ⅓ con una Ale più forte e costosa e ⅓ con la “Two Penny”, la miglior birra e quella più costosa. Il Publican di questo pub, decise di creare in anticipo questo blend per velocizzare il servizio di questa birra. Il blend prese il nome di Porter (facchino), perché prese grandissimo consenso tra i facchini dei porti e della città.

 

5401056

Data sheet

regione
Liguria
Gradazione Alcolica
4.5%
Uvaggio
Acqua, malto d'orzo, liquirizia, luppolo, lievito
Weight
75 cl

Specific References

chat Comments (0)
No customer reviews for the moment.