• -30%

Cantine San Marzano Domodo NEGROAMARO Puglia IGT - 75 cl

2116051
€8.90
€6.23 Save 30%
Il palato viene deliziato dal sapore di frutti a bacca rossa e note balsamiche, decisamente tannico e con una bella acidità, ma comunque equilibrato, pieno ed asciutto......
Quantity

Il Negroamaro e il Primitivo sono i vini più importanti delle Cantine San Marzano, marchio che ha visto la luce all’inizio degli anni Sessanta del secolo scorso grazie all’associazione di una ventina di vignaioli.

Con il trascorrere degli anni, la cooperativa è cresciuta in modo sempre più consistente, al punto che attualmente può vantare circa 1.200 viticoltori associati.

Parlare di vino pugliese, oggi, vuol dire fare riferimento a San Marzano: i numeri parlano di una produzione di 3 milioni di bottiglie all’anno, per un totale di 600 ettari vitati.

I due vitigni rossi regionali più conosciuti in tutta Italia rappresentano l’eccellenza di questa realtà vinicola, ma meritano di non essere sottovalutati i vini bianchi di spessore, i rosati e i passiti, con la variante eccellente del Primitivo Passito.

Il Negroamaro Domodo di San Marzano si presenta di colore nero, che tende al violaceo/rosso scuro.

Profumo molto intenso, con note fruttate di gelso e more, di macchia mediterranea (timo, rosmarino, salvia..), eucalipto, spezie con sentori decisi di pepe e liquirizia.
 
Il palato viene deliziato dal sapore di frutti a bacca rossa e note balsamiche,
decisamente tannico e con una bella acidità, ma comunque equilibrato, pieno ed asciutto.
 
Una delle caratteristiche più interessanti del Negroamaro è la sua versatilità nel sapersi abbinare con numerose tipologie di pietanza.
Inutile dire che questo vino va chiaramente perfettamente d’accordo con i piatti tradizionali della sua terra, esaltandone i sapori principali richiamando i profumi di un luogo comune.
Il Negroamaro ha il potere di esaltare i sapori dei piatti, che si tratti di un antipasto, di primi piatti, o di piatti a base di carne e pesce.

Temperatura di servizio: 18° - 20°C

Il vitigno Negroamaro

Il Negroamaro è probabilmente il vino più antico di Puglia. L'omonimo vitigno si pensa sia stato importato nel tacco italico da coloni greci provenienti dall'attuale Albania intorno all'VII secolo a.C. La regione arida e rocciosa del Salento divenne ben presto l'habitat ideale per quelle bacche grandi nero-violacee, dalla buccia pruinosa e custodite in grappoli conici di media grandezza. Nonostante le origini antiche, la prima testimonianza scritta risale all'Ottocento. Nel 1872 Achille Bruni a Apelle Dei si riferirono ai vitigni del Salento, che erano stati appena attaccati da un parassita, con il nome Negramaro. Il mosto ricavato da questo vitigno era caratterizzato da un alto contenuto zuccherino, il che lo rese ideale inizialmente per tagliare i vini del nord, spesso dai tenori alcolici limitati, e dare colore a vini francesi, quali Merlot e Cabernet Sauvignon. La domanda a nord e la bassa considerazione a sud non permisero per lungo tempo di capire le potenzialità di questo vino. Solo a partire dagli anni 50 con il diminuire della domanda da taglio delle regioni settentrionali, il vino iniziò ad essere prodotto in purezza.

San Marzano
2116051

Data sheet

Denominazione
Igt
regione
Puglia
Color
Red
Gradazione Alcolica
12%
Uvaggio
100% Negroamaro
Weight
75 cl

Specific References

chat Comments (0)
No customer reviews for the moment.