Azienda Agricola Deperi ORMEASCO Superiore RLP Doc

13,40 €
IVA inclusa
Quantità

Il vino Ormeasco deriva da un antico Dolcetto a raspo rosso.

C'è chi ritiene che sia stato importato dai Saraceni, attorno all'anno Mille, nelle zone limitrofe a Ormea, borgo delle Alpi Liguri da cui avrebbe preso la denominazione attuale. 


Nell'Alta Valle Arroscia il vitigno venne impiantato già nel XIV secolo: con un editto del 1303, il Marchese di Clavesana, che governava sulla zona alle spalle di Pieve di Teco, ordinò di impiantare nei suoi feudi solamente questo vitigno.

Tipico vino "di montagna, il colore dell'Ormeasco è rosso rubino intenso con riflessi violacei da giovane, si fa rubino carico con riflessi granati con l'invecchiamento.

Il profumo è intenso, ricco di profumi di frutta e di spezie, con sentori di ciliegia matura, mora, ribes, confettura di prugne e viola mammola leggermente appassita; se affinato, nella versione "Superiore" diventa più ampio e persistente e prevalgono sentori di resine boschive, di legno fresco di castagno, di vaniglia e pepe nero.

Il gusto è secco, esprime freschezza, buone sensazioni pseudocaloriche, leggera tannicità, discreta morbidezza e struttura, con persistenza aromatica piacevolmente fruttata e con una caratteristica vena amarognola.

L'Ormeasco può certamente essere definito un vino di carattere, radica in suoli calcarei, marnosi.

Abbinamenti: questo vino rosso ben si accosta a quella cucina ligure di terra così deliziosa come quella di mare: adatto, infatti, ad accompagnare se giovane agnolotti al sugo di carne, polenta con salsiccia e spezzatino di maiale; se Superiore ed affinato si abbina al piccione ripieno, coniglio in umido e al vino rosso, coniglio in porchetta, spiedini di carne e funghi, colombacci alla pancetta e formaggi teneri.

 

La D.O.C. "Pornassio" o "Ormeasco di Pornassio" è stata riconosciuta con Decreto 16/09/2003- G.U. 25/09/2003. Questa nuova denominazione intende dare visibilità ai produttori locali con la possibilità di ritagliarsi una fetta di mercato di "nicchia" attraverso una nuova e specifica denominazione, disgiunta dalla più generale "Riviera Ligure di Ponente"; intende dare anche una forte caratterizzazione territoriale al prodotto.

Due Tigli
2107037

Scheda tecnica

Denominazione
Doc
regione
Liguria
Colore
Rosso
Gradazione Alcolica
13%
Uvaggio
100% Dolcetto a raspo verde
Peso
75 cl